La Milano Fashion Week per la Primavera-Estate 2020 verrà ricordata per le location baciate dal sole. Come quella scelta da MSGM che ha sfilato nei giardini della Triennale, per la prima volta aperti per una passerella della moda. il brand ha compiuto dieci anni e il suo fondatore Massimo Giorgetti si gode il momento anche se già guarda avanti. “L’ispirazione questa volta arriva non da uno stimolo esterno, ma da MSGM. Ho guardato a tutto quello che abbiamo realizzato in questi anni e l’ho rielaborato per racchiuderlo in questo show. Sono molto fiero dei traguardi raggiunti, ma ho altrettanta voglia di andare avanti”.  E avanti ci va eccome Giorgetti, lasciandosi alle spalle tante delle suggestioni street che hanno reso il brand un fenomeno internazionale. “Non rinnego nulla di quanto abbiamo fatto, solo sento che è il momento di creare un nuovo linguaggio”. E così una vena più romantica permea il mood di stagione con stampe floreali accese nei toni e impressioniste nei contorni. Mentre le silhouette si arricchiscono di volumi presi in prestito dal mondo della couture.

37 / 51